Pietro Garinei

Commediografo, regista teatrale e attore (Trieste, 1919 - Roma, 2006)

Commediografo, regista teatrale e attore (Trieste, 1919 - Roma, 2006)

Dotato di una spiccata fantasia, perfezionista e grande uomo di cultura, Pietro Garinei fu autore e sceneggiatore di teatro, di rivista e commedia musicale, di programmi radio e tv.

Lavora come giornalista sportivo fino al 1945 quando, grazie ad un sodalizio artistico con Sandro Giovannini, diventa uno dei più famosi e apprezzati uomini di spettacolo. La loro unione artistica continua fino al 1997, anno in cui muore Giovannini.

Garinei e Giovannini scrivono i testi di 'Sentimental', canzone di battaglia di Wanda Osiris, di 'Arrivederci Roma', cantata da Renato Rascel, e di 'Domenica è sempre domenica', sigla della trasmissione televisiva "Il Musichiere".

Nel 1952, dalla loro creatività nasce la prima vera commedia musicale italiana, 'Attanasio cavallo vanesio', una commedia musicale in due tempi che riscuoterà un grandissimo successo di pubblico e critica.

Due anni dopo, con "Giove in doppiopetto", firmano il primo musical 'made in Italy' che, per la prima volta in Italia, resta in cartellone per due anni consecutivi. Grazie a questa commedia Delia Scala ottiene un enorme successo e, nel 1956, lavora anche in "Buonanotte Bettina", il primo spettacolo di Garinei e Giovannini tradotto e rappresentato all'estero.

Ma è soltanto con la commedia musicale "Rugantino" che Garinei e Giovannini raggiungono la celebrità. Rappresentata per la prima volta al Teatro Sistina di Roma il 15 dicembre 1962, con scene e costumi di Giulio Coltellacci, nella sua prima edizione il personaggio Mastro Titta può vantare l’onore di venire interpretato dal grande Aldo Fabrizi. A lui si susseguono Enrico Montesano e Alida Chelli e, nel 1998, Valerio Mastandrea e Sabrina Ferilli.

Marcello Mastroianni in "Ciao Rudy" (1966) e Gigi Proietti in "Alleluja brava gente" (1970), sono i due interpreti principali di altre due commedie musicali di successo firmate dai due.

Tra il 1974 e il 1976 Johnny Dorelli lavora in "Aggiungi un posto a tavola", l’ultima loro commedia.

L’anno seguente Giovannini, colpito da un male fulminante, lascia il suo amico che, anche se affranto per la sua perdita, continua a lavorare per un trentennio, rendendo il nostro teatro luogo indimenticabile di tante storie emozionanti.

Pietro Garinei si è spento all'ospedale Forlanini di Roma il 9 maggio 2006.

Location
Get QR code