Protagonisti del calcio parte 3 - Mario Pietro FERRERO

Sepoltura, Biografia e immagini

Ubicazione: ampliazione 3, gruppo 4, scomparto 152, celletta monopiano di testa fila 4

Nato a Torino il 12 marzo 1903 Morto a Torino il 26 aprile 1964

Mario Ferrero (da alcune fonti indicato anche come Pietro) inizia giovanissimo l’attività nella formazione torinese del Pastore, squadra che disputa anche una stagione in massima divisione nel 1919-’20. Quando la compagine in cui gioca si scioglie, passa alla Juventus, anche se per un paio di stagioni non entra in campo. Il suo esordio in bianconero avviene nel 1925, nel ruolo di centrattacco. Arretra in difesa poco tempo dopo e questa è la sua fortuna: infatti, pur partendo sempre dalle riserve, riesce a ritagliarsi maggiori spazi diventando il sostituto naturale di Rosetta e Caligaris, quando questi si infortunano e non possono essere convocati. Dotato di ottima elevazione è un forte colpitore di testa e in difesa ha un gioco pulito anche se non particolarmente appariscente. In bianconero riesce a beneficiare del periodo d’oro, vincendo 5 campionati disputando 110 partite e realizzando 8 reti. Alla vigilia dell’ultimo campionato del Quinquennio d’Oro si trasferisce alla Sampierdarenese, dove conclude la carriera nel 1935, a 32 anni.

(Testi e ricerca di Giovanni Arbuffi/Pianezza-To)

Location
Get QR code